Scarica il PDF e leggi l'articolo anche offline.
Verrai automaticamente iscritto alla newsletter.
Ti invieremo le nostre comunicazioni ogni quindici giorni.

Presente

Download PDF

 

Un modo di esistere

In un giorno di pioggia Luzte si reca dal suo maestro. Lascia fuori dalla porta zoccoli e ombrello. Arrivato davanti al suo maestro, dopo il saluto, dice: “Amato Maestro, oggi sono venuto a dirti addio. Ti ringrazio per tutto ciò che mi hai insegnato. Credo di avere appreso tutto ciò che mi occorre”.
Il maestro risponde a Luzte: “Sono felice per la tua decisione. Solo una cosa ancora. L’ombrello che hai lasciato fuori dalla porta l’hai appoggiato a destra, o a sinistra dei tuoi zoccoli?”

La domanda del maestro ci ricorda cosa significhi sapere essere presente, persino in un gesto insignificante come appoggiare un ombrello al muro. Vi sono ore che trascorrono senza che ci si accorga di cosa sia accaduto. Vi sono incontri e volti che vediamo senza vedere le persone. Vi sono ore che riempiamo di lavoro e velocità che arrivano alla fine consumate, senza aver notato gesti, modi, espressioni.
Essere presente significa consapevolezza, significa essere e sentirsi al centro di ciò che si vive, sapendo comprendere la relazione che abbiamo con noi stessi e quella con gli altri. Essere presente significa sentire la nostra presenza nel mondo attorno a noi e il segno che vi lasciamo.

Una retorica diffusa – e francamente un po’ stucchevole – parla dell’essere presente come un saper vivere l’attimo pienamente. Il presente su cui esclusivamente concentrarsi sarebbe il momento presente che si vive, costruendo così una successione di esperienze da presente a presente, senza pensieri e attenzioni per il prima e per il dopo. Non solo questa modalità di relazione con ciò che si vive è psicologicamente impossibile, ma è anche dannosa.
Essere presente non significa togliere e limitare, ma espandere e arricchire. Non significa ignorare i fili che ci legano con il prima e con il dopo, con le nostre ansie, e con le nostre emozioni. Essere presente è diverso dal cercare di concentrarsi solo su ciò che si vive ogni volta nel presente. Essere presente è consapevolezza, è conoscenza e comprensione, è osservazione e percezione. Essere presente è la capacità di riconoscere nel presente che si vive ciò che lo riempie e lo produce: esperienze che vengono dal passato, emozioni che sono nascoste, realtà e accadimenti con cui siamo in relazione ora, o lo siamo stati o lo saremo.
Essere presente significa consapevolezza di tre mondi che stanno in noi e che determinano la nostra vita:

  consapevolezza di cosa accade attorno a noi: accadimenti, cambiamenti, movimenti e scelte;
  consapevolezza di cosa accade dentro noi: nel profondo del nostro cuore e dei nostri pensieri, dove l’invisibile ci indirizza;
  consapevolezza di cosa accade grazie a noi: gli effetti delle nostre parole dette o non dette, della nostra voce e del nostro sguardo, effetti delle nostre scelte e dei nostri modi di agire.

PRATICA-MENTE

Impara la concentrazione.
La capacità di concentrazione non ha limiti di potenziamento. L’unico limite allo sviluppo della capacità di concentrazione è cessare di allenarsi e di praticarla.

Per imparare la concentrazione occorre praticarla con regolarità. Applicare con regolarità un comportamento inevitabilmente produce la capacità di possederlo senza fatica. Diventa un modo di essere e non più un impegno gravoso, da aggiungere alla lista delle cose da fare. La pratica ripetuta produce un comportamento naturale, spontaneo.

  Concentrati su tutti gli aspetti di ciò che stai affrontando, comprese le sensazioni e i pensieri che ti provoca ciò che stai facendo.
  Frena e reindirizza i pensieri che cercano di sfuggire e andarsene altrove.
  Trattiene le reazioni impulsive e sfrutta al meglio gli eventi imprevisti.
  Ascolta il tuo corpo e il modo con cui ti comunica le tue emozioni.
  Fissa il tuo pensiero su un preciso contenuto e impegnati a rimanere concentrato senza distrazioni.
  Non considerare valida la prima risposta che ti viene, soprattutto se è immediata.

There are currently no comments.