Scarica il PDF e leggi l'articolo anche offline.
Verrai automaticamente iscritto alla newsletter.
Ti invieremo le nostre comunicazioni ogni quindici giorni.

Sei strategie che rendono immuni dal cambiare

Download PDF

 

Ecco sei strategie che possono entrare in gioco e rendere immuni dal cambiare e dal mutare.

  1. Concentrarsi su chi dovrebbe cambiare, più o prima di noi. Avere sempre ben chiaro in testa in cosa gli altri sono carenti o dovrebbero fare meglio e mai, prima di tutto o soprattutto, cosa noi potremmo fare meglio. Il mondo intorno a noi, pieno di imperfezioni e carenze, è perfetto per distrarci dal considerare le nostre imperfezioni.
    Capi, colleghi, azienda, società, mondo…
  2. Cercare sempre cosa non funziona e dove vi è una carenza in ciò che si ascolta e si incontra. Ascoltare gli altri e le loro idee per trovare dove sono incomplete, contraddittorie o sbagliate e non chiedersi mai cosa potrebbero avere di interessante e di utile, dove vi sia del buono.
    Sì ma… Sì però…
  3. Portare all’estremo le idee e le proposte che riceviamo o sentiamo, cercando situazioni eccezionali per invalidarle. Ogni idea non è mai utilizzabile e vera per tutto e tutti. Di ogni idea, anche quella più condivisibile, possiamo trovare le situazioni e le circostanze in cui non si rivela vera o efficace. Perfetto per rimanerne immuni.
    Pensare al proprio collega più difficile, pensare alla circostanza più estrema…
  4. Difendersi e trovare buone ragioni per spiegare le proprie meno buone azioni. Sappiamo sempre spiegare quel che abbiamo fatto, anche se non è vero che abbiamo sempre fatto qualcosa di buono e di corretto. Mettiamo i nostri pensieri in mano alle nostre difese inconsce, senza assumerci la responsabilità di avere un dubbio sulle ragioni che cerchiamo di trovare alle nostre azioni. Un modo efficace e senza sforzo per evitare la consapevolezza di qualcosa che ci costringerebbe a considerare un cambiamento.
    Non è dipeso da me… Se mi fosse stato chiarito… Il contesto…
  5. Rinunciare a cercare punti di vista nuovi rispetto a quelli che già si possiedono. Abbiamo sempre la possibilità di dire che la nostra esperienza ce lo ha insegnato, in questo modo abbiamo anche trovato un ottimo modo per non cambiare, perché cambiare significa proprio avere il coraggio di abbandonare la nostra esperienza.
    Nella mia esperienza ho imparato…
  6. Avere certezze e usare energie per difenderle anziché per modificarle. Ecco qui il modo più potente e rassicurante per non cambiare: avere delle verità. Tutto ciò che crediamo vero e certo è anche ciò che non cambieremo e non vorremo cambiare, anzi ci batteremo per difenderlo. E allora via così: di ogni pensiero che abbiamo trasformiamolo in certezza, senza dubbi, che inquietano e richiedono di mutare.
    È così… Tutte le volte… Sempre… Mai… La realtà è…

Cambiare significa affrontare il proprio universo di comportamenti, i propri modi d’essere attraverso cui decliniamo l’esistere e per questo, è impegnativo ed è sforzo che richiede fatica.